Analisi UV-F

FOTOVOLTAICO

Analisi UV-F

FOTOVOLTAICO

L’analisi UV-F (fluorescenza agli ultravioletti) permette di rilevare i cromofori (prodotti di decomposizione) del polimero dell’incapsulante del vetro o del back sheet (generalmente EVA – etilene vinil acetato) prima che questi diventino visibili ad occhio nudo, quindi di valutare gli effetti dell’invecchiamento del polimero incapsulante, la permeabilità all’umidità e all’ossigeno del modulo, la presenza e la storicità di eventuali micro cricche delle celle (non visibili con analisi termografica) nonché la corrosione dei bus bar.

Consigliamo di effettuare le analisi UV-F nei seguenti casi:

  • In seguito a grandine
  • Impianto sottoperformante
  • Problemi di scarso isolamento
  • Anomalie estetiche («bava di lumaca», ossidazione ribbon, backsheet non integro, ingiallimento del modulo ecc.)

Le analisi UV-F possono essere effettuate in tutte le stagioni, maggiormente consigliato nelle ore notturne.