pannelli fotovoltaici

Le imprese italiane più votate all’internazionalizzazione conoscono il valore e la necessità di perseguire innovazione e sostenibilità. A supporto di questa visione, il Fondo 394/81 offre interessanti incentivi per investimenti che seguono questa direzione.

In particolare, il Fondo 394/81, sviluppato da SIMEST in collaborazione con il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale (all’interno del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza, finanziato dall’Unione Europea), offre alle imprese l’opportunità di ottenere finanziamenti vantaggiosi per progetti di internazionalizzazione, nel segno di una concreta Transizione digitale ed ecologica. Questi includono l’introduzione di sistemi fotovoltaici, per il raggiungimento di un’importante conversione energetica sostenibile.

Ma quali sono esattamente le agevolazioni offerte da SIMEST nel 2024 per la transizione digitale ed ecologica? E quali aziende possono beneficiarne e per quanto tempo? Scopriamolo insieme.

Agevolazioni SIMEST: le modalità, l’importo e le specifiche del finanziamento.

Le agevolazioni SIMEST, che proseguono nel 2024, sono dunque un’opportunità davvero interessante per le imprese che vogliono abbracciare la sostenibilità e l’efficienza energetica, con l’inserimento del fotovoltaico.

Questi incentivi si articolano in due modalità di finanziamenti fotovoltaici: un finanziamento a tasso agevolato dello 0,511 % e una quota di co-finanziamento a fondo perduto del 10%, fino a 100 mila euro di investimento.

Il finanziamento a tasso agevolato dev’essere speso per un 50% dell’importo complessivo nell’ambito di investimenti sul fronte della transizione digitale ed ecologica, come nel caso di investimenti dedicati al fotovoltaico, mentre per il restante 50% può essere assegnato al rafforzamento patrimoniale dell’impresa. Quest’ultima quota inoltre può aumentare del 70%, 80%, 90% in alcuni casi specifici e, rispettivamente, per:

  • Le imprese che hanno accusato un aumento dei costi energetici del 100%, con un fatturato export pari ad almeno il 20% del complessivo
  • Le imprese con interessi nei Balcani Occidentali
  • Le imprese situate nei territori colpiti dagli eventi alluvionali verificatisi a partire dal 1° maggio 2023 e individuati nell’Allegato I del DL 61/2023

Inoltre, se l’importo minimino d’investimento che può essere richiesto con un finanziamento a tasso agevolato è di 10.000 €, l’importo massimo dev’essere pari al minore tra questi due corrispondenti valori:

  • il 35% dei ricavi medi che risultano dagli ultimi due bilanci
  • 500 mila euro per le micro-imprese; 2,5 milioni di euro le PMI e PMI innovative; 5 milioni di euro per tutte le altre imprese

Per quanto riguarda, invece, la quota di co-finanziamento a fondo perduto (e dunque che non dev’essere più restituita), essa rappresenta un’ulteriore agevolazione attribuita a una serie di gruppi di imprese, che rispondono a determinati requisiti (tra cui il possesso di certificazioni ambientali e di sostenibilità). Essa costituisce un 10% del valore del finanziamento a tasso agevolato e può raggiungere una cifra massima di 100 mila euro.

Incentivi per il fotovoltaico: cosa prevede il Decreto FER X?

Si prevede che il contingente di potenza totale per le aste, riferito a tutti gli impianti alimentati da fonti rinnovabili, ammonti a 62,15 GW, con 45 GW dedicati al fotovoltaico, dei quali 5 GW sono disponibili sin da subito per gli impianti sotto a 1 MW.

Il prezzo d’esercizio di un impianto fotovoltaico proposto dal GSE e dunque la tariffa incentivante prevista per il 2024 è di 85 euro/MWh. Tariffa che sarà assegnata direttamente, tramite richiesta, agli impianti sotto 1MW di potenza, mentre costituirà la base d’asta per i grandi impianti superiori a 1 MW.

Al termine di ogni asta, il GSE pubblicherà una graduatoria dei progetti fotovoltaici selezionati sulla base del ribasso offerto rispetto al prezzo di esercizio con coefficienti per ciascuna zona di mercato. A parità di ribasso offerto avranno priorità in graduatoria:

  • gli impianti fotovoltaici realizzati con sostituzione integrale della copertura in eternit o amianto
  • gli impianti fotovoltaici realizzati nelle cosiddette “aree idonee”
  • gli impianti fotovoltaici dotati di sistemi d’accumulo
  • gli impianti fotovoltaici legati alla stipula di PPA (Power Purchase Agreement) per almeno 10 anni

Agevolazioni SIMEST: per quali imprese e per quanto tempo?

Le imprese che hanno diritto a beneficiare delle Agevolazioni del Fondo SIMEST in campo di Transizione digitale ed ecologica possono essere di diversa dimensione e settore, ma devono possedere i seguenti requisiti base:

  • devono avere sede operativa e legale in Italia
  • devono aver depositato almeno due bilanci relativi a due esercizi completi
  • devono dimostrare nell’ultimo bilancio di aver raggiunto un 10% di fatturato export oppure un 3% di fatturato export, nel caso di PMI che fanno parte di una filiera produttiva con almeno altre 3 imprese clienti
  • non devono appartenere ai seguenti settori (esclusi da questo tipo di agevolazioni): bancario, finanziario e assicurativo; di intermediazione commerciale; di pesca o acquacoltura; di produzione primaria di prodotti agricoli; di produzione di carne e dei prodotti di macellazione

Per le imprese conformi a questi requisiti il finanziamento a tasso agevolato avrà tasso fisso e si estenderà per la durata complessiva di 6 anni, comprendendo 2 anni di preammortamento iniziale.

In conclusione, un’occasione davvero unica per la maggior parte delle imprese italiane per fare un salto di qualità in ambito di competitività, efficienza energetica, risparmio economico e impegno ambientale. Tuttavia, per ottenere maggiori informazioni sulle modalità e le tempistiche per la presentazione delle domande di agevolazione SIMEST, occorre attendere l’uscita ufficiale delle direttive nei prossimi mesi. Questo momento di attesa rappresenta allora un’opportunità per le imprese interessate di pianificare attentamente i propri progetti e investimenti nel fotovoltaico.

In questo panorama, Esapro è al tuo fianco, fornendo consulenza specializzata per l’installazione su misura di impianti fotovoltaici aziendali e assistenza completa nelle procedure amministrative per ottenere gli incentivi disponibili. Per maggiori dettagli, non esitare a contattarci.